TMek

Nella lotta contro questa malattia la diagnosi precoce è fondamentale; perciò l’Organizzazione Mondiale della Sanità continua a sollecitare lo sviluppo di nuovi test diagnostici rapidi impiegabili in zona endemica.
A differenza degli altri test attualmente disponibili, TMek non sfrutta un meccanismo chimico (identificazione di una molecola di DNA o di un antigene collegato alla proliferazione del plasmodio) ma fisico, legato alla variazione delle proprietà magnetiche dei globuli rossi infetti che, a causa della presenza di emozoina, possono essere separati in opportuno campo magnetico. TMek, quindi, utilizza un microchip nel quale sono realizzati dei micro-concentratori magnetici con al di sopra degli elettrodi, permettendo quindi la cattura e quantificazione dei globuli infetti mediante una misura elettrica.
TMek è stato sperimentato per la prima volta in Camerun, nell’Aprile 2019, con risultati decisamente promettenti.

Le principali caratteristiche innovative di TMek sono:
– Capacità di quantificazione della concentrazione dei parassiti, utile per individuare lo stadio della malattia e seguire il paziente in fase di cura. I test diagnostici rapidi attualmente impiegati danno solo indicazione di presenza/assenza dei parassiti.
– Elevata sensibilità (fino a 10 parassiti per microlitro di sangue) in un test che dura solo 10 minuti. I test diagnostici rapidi attuali hanno un limite di rilevazione di 200 parassiti per microlitro e una durata di 15-20 minuti.
– Assenza di falsi negativi (il rischio che un paziente affetto da malaria venga giudicato sano è molto basso).
– Capacità di distinguere la presenza di parassiti nella fase asessuata (fase acuta della malattia) e nella fase sessuata (dopo la malattia, tipicamente nei portatori sani). Ciò costituisce una caratteristica unica per i test rapidi della malaria e apre le porte all’utilizzo di TMek per uno screening dei portatori sani e successivo trattamento che blocchi la trasmissione dell’infezione.

TMek è un progetto con finalità sociale ed è protetto con brevetti “sociali”, depositati ai fini di garantire un utilizzo etico di eventuali proventi derivanti dallo sfruttamento della proprietà intellettuale. Gli inventori hanno rinunciato ai loro diritti in favore del finanziamento di progetti di ricerca con finalità sociale.
Dona anche tu per garantire uno sviluppo etico di TMek e creare uno strumento diagnostico unico nella lotta contro la malaria.

Sostieni Questo Progetto

Quanto vuoi donare?

Obiettivo: 100000

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Abbiamo bisogno del tuo supporto anche per...

Altri progetti

ACCEPT è un progetto per costruire una parete d’arrampicata adattata per assistere nella riabilitazione e analizzare i progressi riabilitativi di bambini con Cerebral Palsy (CP).

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Quanto vuoi donare?

Il NECTSCamp è un’esperienza di didattica innovativa nata per lavorare sulla persona, prima ancora che sull’ingegnere, nella consapevolezza che per formare ingegneri migliori sia fondamentale, accanto alle competenze ingegneristiche, rafforzare quelle personali.

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Quanto vuoi donare?

Con una donazione di 2.000 € (ripetuta per 5 anni), sostieni economicamente e con attività di mentorship i migliori studenti del Politecnico.

Ad oggi i sostenitori del progetto Circle sono già 29.

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Quanto vuoi donare?

Tmek è un nuovo test diagnostico per la malaria, rapido e quantitativo, sviluppato al Politecnico di Milano.

La malaria rimane un’infezione molto rilevante, visto che affligge potenzialmente metà della popolazione mondiale e causa ogni anno circa 450.000 morti, di cui il 90% in Africa.

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Quanto vuoi donare?

Obiettivo: 100000

Fondi