PoliMove @ Indy Autonomous Challenge

L’Indy Autonomous Challenge è una competizione da 1,5 milioni di dollari tra le università per programmare auto da corsa Dallara IL-15 modificate. I team si sfideranno nella prima gara di velocità per auto senza pilota che correranno fino a 300 km/h attorno al famoso Indianapolis Motor Speedway il 23 ottobre 2021.

Sulla pista di Indianapolis si sfideranno 28 team di oltre 500 studenti universitari appartenenti a 39 atenei di 11 Paesi. A rappresentare l’Italia il team PoliMOVE del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, guidato dal prof. Sergio M. Savaresi, uno dei principali gruppi internazionali nel campo nei settori del controllo automobilistico, dei veicoli intelligenti e della smart mobility.

Tutte le automobili in gara saranno identiche tra loro: il telaio è quello della Dallara IL-15, modificata appositamente per la competizione senza pilota. Nessuna ulteriore modifica meccanica, aerodinamica o al motore è concessa. Anche l’elettronica e la sensoristica sono uguali per tutte le squadre. Questi sono i vincoli tecnici della prima Indy Autonomous Challange: la competizione è focalizzata al 100% sugli algoritmi di intelligenza artificiale che saranno sviluppati dalle squadre.

I team stanno già gareggiando nelle qualificazioni in simulazione (e il Politecnico si sta posizionando sempre nei primi posti). Questa competizione è anche l’occasione per i ricercatori e per gli studenti del Politecnico di sviluppare un problema complesso nella progettazione di veicoli autonomi: il team principale è costituito interamente da studenti PhD, mentre il team di supporto è composto da studenti di laurea magistrale che stanno seguendo un corso dedicato extracurricolare. È un gruppo multidisciplinare con ingegneri informatici, dell’automazione, elettronici, meccanici e aerospaziali.  Alcuni di loro hanno alle spalle anche l’esperienza in Formula Student.

La gara si sviluppa su un anno e mezzo, poiché di fatto le iscrizioni si sono chiuse a marzo del 2020. Essenzialmente c’è una prima parte che si concluderà il prossimo 27 maggio con la Simulation Race, in cui tutto viene fatto e sviluppato in simulazione e dopo la quale comincia la parte sperimentale” dichiara Savaresi a Formulapassion.it. “Idealmente il simulatore dovrebbe essere una replica fedele di quanto accade in macchina, quindi in un mondo ideale possiamo prendere il codice, portarlo sulla vettura reale e nel giro di qualche giorno in teoria dovrebbe funzionare. Il passaggio al veicolo vero comunque non è banale, ma il tutto è stato strutturato per essere molto realistico. Il team del Politecnico di Milano si sta distinguendo e in particolare abbiamo vinto il secondo hackathon. […] Abbiamo appena concluso il terzo, dove ci siamo classificati al secondo posto. In realtà, questo evento è stato affrontato a coppie e noi gareggiavamo con l’Università di Monaco. Abbiamo vinto entrambe le batterie, ma la classifica finale si basava sul tempo complessivo. Abbiamo segnato il giro più veloce e potenzialmente avremmo potuto vincere, ma in gara due l’Università di Monaco andava piano, facendoci un po’ da tappo all’inizio e costandoci del tempo per superarla. Siamo arrivati secondi alla fine, ma siamo comunque contenti”, conclude Savaresi.

Sostieni Questo Progetto

Quanto vuoi donare?

Obiettivo: 10000

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Abbiamo bisogno del tuo supporto anche per...

Altri progetti

Gli studenti del Poli studiano anche volando. Sostienili aiutandoci a riportare in volo il P92DAER: aereo, aula e laboratorio, unico al mondo!

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Quanto vuoi donare?

Obiettivo: 25000

La campagna di raccolta fondi istituita per ricordare Marco Seclì, è a sostegno degli studenti pendolari del corso di Ingegneria Matematica del nostro Ateneo.

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Quanto vuoi donare?

Obiettivo: 20000

Dynamis PRC è il team di Formula Student del Politecnico di Milano. Composto da più di cento studenti di ingegneria ogni anno progetta e realizza un prototipo da competizione in stile formula. Al momento si classifica come primo team italiano a quarto al mondo nella categoria combustion. Nel 2020 siamo passati ad un prototipo completamente elettrico, ottenendo un terzo posto a Formula Student Online, l’evento sostitutivo organizzato per sopperire alla mancanza delle gare fisiche.

Donatori
Raccolti
72
Giorni al termine

Quanto vuoi donare?

Obiettivo: 6000

Il team Politecnico partecipa alla prima corsa automobilistica per veicoli autonomi.

39 Atenei provenienti da 11 Paesi parteciperanno all’Indy Autonomous Challenge. 1,5 milioni di dollari in palio per programmare auto da corsa Dallara IL-15.

Donatori
Raccolti
Progetto Continuativo

Quanto vuoi donare?

Obiettivo: 10000

Fondi